LE MODIFICAZIONI DEL CORPO DELLA DONNA IN GRAVIDANZA – I CAMBIAMENTI ORMONALI

LE MODIFICAZIONI DEL CORPO DELLA DONNA IN GRAVIDANZA – I CAMBIAMENTI ORMONALI

Questo è il secondo di una serie di articoli dedicati a LE MODIFICAZIONI DEL CORPO DELLA DONNA IN GRAVIDANZA e riguarda i CAMBIAMENTI ORMONALI.

Abbiamo visto nell’articolo precedente le modificazioni principali del corpo della donna durante i tre trimestri della gravidanza. Ebbene il ruolo degli ormoni è proprio quello di promuovere queste modificazioni e i protagonisti principali sono:

– la gonadotropina corionica umana (beta HCG)
– il progesterone
– gli estrogeni
– la relaxina
– la prolattina

Tutti questi ormoni sono prodotti all’inizio della gravidanza dal corpo luteo e, una volta che è avvenuto l’impianto dell’embrione nell’utero, vengono rilasciati dalla placenta.
Conoscere la fisiologia degli ormoni consente di osservare quello che accade alla donna sia fisicamente che emotivamente e quindi di attuare interventi mirati di prevenzione e di aiuto per ripristinare la fisiologia.

 

Quali sono, dunque, i compiti svolti da tali ormoni?

La gonadotropina corionica umana o beta HCG è detto “ormone della gravidanza” e viene prodotto per favorire l’annidamento dell’ovulo fecondato. Esso raggiunge livelli alti nel primo trimestre per poi scomparire del tutto.

Al posto della gonadotropina corionica, il corpo inizierà a rilasciare il progesterone e gli estrogeni, cosicché l’utero possa proseguire nel suo accrescimento e nel suo sviluppo.

Il Secondo trimestre

Nel secondo trimestre avviene il massimo rilascio di progesterone l’ormone che si occupa dello sviluppo dell’utero ed ha il compito di rilasciare la muscolatura di quest’ultimo per prevenire l’insorgenza di aborti spontanei. Esso può causare stipsi o stitichezza ed è il responsabile dell’aumento del metabolismo basale e della temperatura corporea.

Gli estrogeni (ormoni sessuali femminili) hanno invece il compito di aumentare la velocità del flusso sanguigno in modo da portare più sostanze nutritive e più ossigeno al bambino.

Gli stessi estrogeni aumentano l’attività delle ghiandole endocrine e assicurano che il seno sia ben preparato per il momento del parto. Ciò avviene favorendo l’accumulo di grassi nei dotti galattofori.

Il terzo trimestre

Nelle fasi finali della gravidanza la relaxina contribuisce a rammollare i tessuti dell’utero, i legamenti della sinfisi pubica e delle articolazioni.

La prolattina favorisce invece l’allattamento permettendo la produzione di latte materno attraverso le ghiandole mammarie. Per questo si osserva un innalzamento di questo ormone in concomitanza con il parto. Giustificando il fatto che molte donne riscontrano la fuoriuscita di colostro dai capezzoli già a termine della gestazione.

 

 

Per leggere il prossimo articolo sull’aumento ponderale, clicca qui
Questo invece è il primo articolo della serie:  I TRE TRIMESTRI DELLA GRAVIDANZA

contatta LadyMum

scrivici per dubbi, domande, curiosità, informazioni!

Headquarter:

THE BIANCA BOX

Via del Pianeta Urano, 9/11/13
00144 Roma

Recapiti Telefonici:

+39.06.45582819

+39.347.2960840




Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati.